Raccolta di articoli divulgativi o di approfondimento sulle best practices organizzative più diffuse.

Project, Programme, Portfolio Management; che differenza c’è?

Articolo originale di Praxis Framework, traduzione in italiano di E-quality Italia.

Aspetti generali

Chiamiamo project, programme e portfolio management (P3M) l’applicazione di metodi, procedure, tecniche e competenze per raggiungere un insieme di obiettivi definiti.

praxis framework

Gli obiettivi del Project, Programme e Portfolio Management sono:

  • Far raggiungere agli stakeholder gli obiettivi richiesti in maniera pianificata e controllata;
  • Dirigere e gestire i processi che realizzano gli obiettivi in maniera efficace ed efficiente.

Investire in un’efficace gestione dei progetti, programmi e portfolio fornirà benefici sia all’organizzazione sede dell’iniziativa (organizzazione “ospitante”) sia alle persone che prendono parte alla realizzazione del lavoro.  Continua a leggere Project, Programme, Portfolio Management; che differenza c’è?

Alcune novità per ISO/IEC 20000

Articolo originale in inglese pubblicato sul blog di APMG-International. Traduzione in italiano a cura di E-quality Italia S.r.l.

Il Comitato Internazionale che gestisce le norme della serie ISO/IEC 20000 si riunisce due volte l’anno, in maggio e in novembre.

ISO/IEC 20000
ISO/IEC 20000 Logo

 

Il meeting che si è concluso da poco ha preso alcune importanti decisioni, che vi sintetizzo di seguito.
Continua a leggere Alcune novità per ISO/IEC 20000

Il DSDM Consortium evolve in Agile Business Consortium

DSDM Consortium diventa Agile Business Consortium

Il DSDM Consortium ha deciso alla fine dello scorso anno, dopo il grande successo riscontrato in tutto il mondo, di estendere la propria attività con l’obiettivo di portare i valori e la filosofia Agile nel mondo del business. A seguito di questa decisione è stato lanciato nello scorso mese di ottobre l’Agile Business Consortium, insieme alla prima versione dell’Agile Business Change Framework.

agile business consortium

La missione dell’Agile Business Consortium è di:

“diventare un leader globale nel promuovere, sostenere e rendere possibile il Business Agile, fornendo linee guida, prodotti accreditati e servizi all’alta direzione aziendale e ai team di Change Management grazie a una rete internazionale di partner”.

Questo articolo fornisce ulteriori informazioni sulla storia di DSDM e sulla sua evoluzione nell’Agile Business Consortium. Il nuovo sito Web del Consortium è www.agilebusiness.org.
Continua a leggere Il DSDM Consortium evolve in Agile Business Consortium

Teamwork

Teamwork, aspetti generali

Articolo originale di Praxis Framework, traduzione in italiano di E-quality Italia.

Il termine teamwork si riferisce a un gruppo di persone che decide di collaborare e cooperare per il raggiungimento di obiettivi comuni. Gli obiettivi del teamwork sono:

  • creare un team da un insieme di individui;
  • sviluppare e mantenere nel tempo il livello di prestazione del team.

Belbin

Ci sono team in tutti i settori, dai team di lavoro a quelli sportivi. La differenza fra un team e un gruppo di individui è l’impegno totale e collettivo del team nei confronti degli obiettivi concordati.

Tutti i team sono formati da individui e, indipendentemente dal contesto in cui il team stesso si colloca, la natura umana fa sì che questi soggetti attraversino fasi di sviluppo simili fra loro e soffrano per gli stessi problemi.

Continua a leggere Teamwork

Stakeholder Engagement, la registrazione del webinar

Siamo lieti di pubblicare la registrazione integrale dell’incontro “Stakeholder Engagement; aumentare il successo dei progetti“, da noi organizzata in occasione del lancio di questa nuova qualificazione da parte di APMG International.

La presentazione ha una durata di circa 50 minuti.

Stakeholder Engagement™, perché?

Stakeholder Engagement™ ci aiuta a coinvolgere le persone all’inizio dei nostri progetti, in modo efficace e continuo, in modo da massimizzare la nostra probabilità di successo.

Molti project manager, però, ritengono di non avere abbastanza tempo per gestire le relazioni umane, o addirittura di non avere una sufficiente attitudine a relazionarsi. Stakeholder Engagement™ ci mostra che è possibile apprendere a relazionarsi con le persone, applicando tecniche pratiche basate su solide fondamenta teoriche.  Continua a leggere Stakeholder Engagement, la registrazione del webinar

Da AXELOS il nuovo Official DevOps Awareness Training

Noi di E-quality Italia siamo lieti di annunciare il rilascio – da parte di AXELOS e di IT Revolution – del nuovo Official DevOps Awareness Training. Il nuovo corso sarà disponibile gratuitamente nei primi mesi del 2017.

1410526845_thumb

L’importanza di questo annuncio risiede nel fatto che il movimento DevOps continua a rafforzarsi; sarà dunque molto importante che i professionisti dell’IT, già formati su ITIL®, comprendano la storia, la filosofia, la cultura, gli strumenti e le tecniche adottati dalla comunità DevOps.
Continua a leggere Da AXELOS il nuovo Official DevOps Awareness Training

Il corso e la certificazione Stakeholder Engagement™

Stakeholder Engagement™, perché?

Il Project Management sta diventando una disciplina sempre più importante, sia per rilevanza che per numero di persone coinvolte. Questo non ci stupisce, dal momento che la nostra generazione sta vivendo cambiamenti a una velocità mai sperimentata prima. E i progetti sono ancora il modo principale per introdurre i cambiamenti.

Stakeholder Engagement Logo

I progetti, però, falliscono spesso il loro obiettivo. E questo nonostante la crescente diffusione delle metodologie di Project Management, dal momento che la causa più comune dei fallimenti è la cattiva gestione delle relazioni con le parti interessate più importanti. Abbiamo dato troppa importanza ai processi, e troppo poca importanza alle persone. Per questo motivo AMPG-International, in collaborazione con Patrick Mayfield, uno degli autori della guida MSP®, ha preparato una nuova guida e una nuova certificazione; APMG International Stakeholder Engagement™ Foundation.
Continua a leggere Il corso e la certificazione Stakeholder Engagement™

Business Relationship Management in 947 parole

Business Relationship Management: che cos’è

Articolo realizzato da E-quality Italia basandosi sui contenuti del BRM Body of Knowledge del BRM Institute. Per informazioni sui nostri corsi accreditati BRMI® per Business Relationship Manager fate click qui.

Il Business Relationship Management (BRM) stimola, porta alla superficie e dà forma alla richiesta da parte del business dei prodotti e dei servizi realizzati da un fornitore. Il BRM garantisce che il valore potenziale dei prodotti e dei servizi sia riconosciuto, raccolto e ottimizzato.

Corso BRMP
Corso BRMP

Il concetto di Business Relationship Management (BRM) è correlato al concetto di Customer Relationship Management (CRM) e ne applica le stesse discipline e le stesse tecniche. Il CRM fa riferimento però ai clienti esterni ad un’organizzazione, mentre il BRM di solito opera con i prodotti e/o servizi erogati a un business partner da un fornitore interno.

Il termine BRM ha assunto significati diversi in contesti industriali diversi. Ad esempio nei settori bancario e finanziario il Business Relationship Manager ha la responsabilità di mantenere le relazioni di business esistenti e di cercare nuovi clienti. Nella banche i BRM sono di solito responsabili di un portfolio clienti di piccole o medie dimensioni. In altri settori l’acronimo BRM è diventato sinonimo di “responsabile delle vendite” o addirittura di “venditore”.
Continua a leggere Business Relationship Management in 947 parole

Agile Programme Management, il webinar

Siamo lieti di pubblicare la registrazione integrale dell’incontro “Agile Programme Management; deliver what is required when is required“, da noi organizzata in occasione del lancio di questa nuova qualificazione da parte di APMG International.


La presentazione ha una durata di circa 45 minuti.

I metodi e le prassi Agile sono diventate di recente molto popolari, dal momento che le organizzazioni tentano di rispondere in modo sempre più veloce ed efficace a un numero crescente di iniziative di cambiamento.

Questo è in particolare vero nel mondo del Project Management, com’è testimoniato dal crescente interesse nei nostri corsi ed esami Agile.

Ma cosa accade nelle iniziative di cambiamento su grande scala, il cosiddetto Programme Management?
Continua a leggere Agile Programme Management, il webinar

Ti spiego cos’è ITIL® in 400 parole

ITIL®, che cosa vuol dire

ITIL® è l’acronimo di Information Technology Infrastructure Library; la library è ad oggi costituita da sei volumi, i cinque volumi “classici”, uno per ogni fase del ciclo di vita dei servizi IT, e un sesto volume denominato “ITIL® Practitioner”. Possiamo considerare in qualche modo parte della biblioteca anche il volume RESILIA™, destinato all’introduzione di prassi di Cyber Resilience nelle organizzazioni. Di recente AXELOS ha comunicato che l’acronimo non è da considerare ufficiale, e quindi ITIL®… non vuol dire nulla.

Che cos’è

Si tratta dell’approccio all’IT Service Management più diffuso al mondo, basato sull’allineamento dei servizi IT con le necessità del business.

In sintesi

ITIL® è stato creato negli anni ’80 dalla Central Computer and Telecommunications Agency del governo inglese (la stessa agenzia che ha creato PRINCE2®) con l’obiettivo di garantire il miglior utilizzo possibile dei servizi e delle risorse IT. Anche se molti continuano a parlare di ITIL® v3 la versione attuale del framework si chiama ITIL® 2011 ed è stata pubblicata nel luglio del 2011. La proprietà intellettuale di ITIL® appartiene ad AXELOS.
Continua a leggere Ti spiego cos’è ITIL® in 400 parole