Expand search form

Corsi e certificazioni on line

Ottieni le certificazioni più richieste senza spendere una fortuna e da casa tua

Certificazioni di Project Management, quale scegliere?

Home » Articoli » Certificazioni di Project Management, quale scegliere?

PMI® PMP® o PRINCE2®

“Quali certificazioni di Project Management mi consiglia? È meglio ottenere una certificazione PMI® PMP® o una certificazione PRINCE2®?”. Questa è la domanda che ci viene posta più di frequente dai partecipanti ai nostri corsi, seguita dalla domanda su quale sia il miglior metodo di Project Management.

Quali certificazioni di Project Management fanno al caso mio?
Quali certificazioni di Project Management fanno al caso mio?

Per rispondere a questa domanda occorre per prima cosa chiarire che cosa significhi per voi la parola “meglio”. Possiamo individuare infatti quattro obiettivi fondamentali per chi intende ottenere una certificazione di Project Management:

  1. migliorare la propria condizione lavorativa
  2. partecipare a gare della Pubblica Amministrazione
  3. migliorare le proprie competenze
  4. cogliere contemporaneamente tutti gli obiettivi

La scelta della certificazione di Project Management migliore dipende in larga misura dall’obiettivo selezionato. Di seguito riportiamo alcune nostre considerazioni.

Migliorare la propria condizione lavorativa

Se l’obiettivo è il numero 1. occorre considerare diversi fattori. PRINCE2® è di gran lunga più diffusa nel mondo rispetto a PMI® PMP® (più di 1,5 milioni di certificati emessi contro circa 750.000), però in Italia PMI® PMP® è leggermente più diffusa di PRINCE2®.

È inoltre evidente che le organizzazioni che adottano PRINCE2® preferiranno persone con questa certificazione, e lo stesso faranno le organizzazioni che adottano PMI® PMP®.

Se desiderate ottenere nei prossimi mesi la vostra certificazione è importante anche tenere presente che PMI® ha rivoluzionato l’esame PMP® dal 2 gennaio 2021. Trovate tutte le informazioni su questo nostro post.

Negli ultimi anni la Pubblica Amministrazione ha iniziato a richiedere il possesso di una certificazione di Project Management tutta italiana, la UNI 11648:2016. Per ottenere questa certificazione è necessario superare un esame scritto e orale presso organismi accreditati. Potete trovare tutte le informazioni su questo nostro post.

A complicare ulteriormente la vicenda ha contribuito la decisione della Comunità Europea di pubblicare una propria metodologia di Project Management. Si tratta di un ibrido tra PMI® PMP® e PRINCE2® che si chiama OpenPM2. AGID – l’agenzia per l’Italia Digitale – ha recentemente raccomandato agli enti dello Stato l’adozione di questa metodologia.

Se operate nel settore del turismo la scelta è più semplice; la certificazione che vi serve è la PM4SD®, Project Management for Sustainable Development. PM4SD sta per Project Management per lo Sviluppo Sostenibile; si tratta di un nuovo metodo per la pianificazione e la gestione dei progetti turistici e culturali. PM4SD contribuisce ad una realizzazione efficace ed efficiente dei progetti con l’obiettivo di garantire benefici per tutti: i visitatori, le comunità locali e gli stakeholder.

Partecipare a gare della PA – le certificazioni di Project Management più richieste

Dall’inizio del mese di settembre 2020 ho iniziato a raccogliere in modo sistematico informazioni sulle certificazioni di Project Management più richieste nelle gare pubblicate da CONSIP. Trovate di seguito la classifica delle certificazioni più richieste.

  1. PMI® PMP® (97%)
  2. PRINCE2® Practitioner (91%)
  3. PRINCE2® qualsiasi certificazione (78%)
  4. ISIPM® qualsiasi certificazione (56%)
  5. IPMA® qualsiasi certificazione (56%)
  6. AgilePM® qualsiasi certificazione (53%)
  7. ITIL® 4 qualsiasi certificazione (47%)
  8. IPMA Project Manager Level A, B o C (41%)
  9. IPMA Project Manager Level C (37%)
  10. PMI® qualsiasi certificazione (34%)
  11. Scrum Master (34%)
  12. PMI® ACP® (31%)
  13. COBIT® versione e livello non specificati (31%)
  14. IFPUG® CFPS® (31%)
  15. ISIPM AV (31%)
  16. IFPUG® qualsiasi certificazione (25%)
  17. TOGAF® versione e livello non specificati (9%)
  18. UNI 11648 (6%)
  19. COBIT® 2019 (6%)
  20. ISTQB Advanced (3%)
  21. DevOps Foundation (3%)
  22. ISO/IEC 27001 livello non specificato (3%)
  23. UNI 11506 (3%)

Leggendo questi dati credo di poter trarre le seguenti conclusioni:

Migliorare le proprie competenze

In questo caso la risposta è più semplice; le certificazioni di Project Management servirebbero tutte e tutte e due. PMI® PMP® è maggiormente focalizzata sulle tecniche di Project Management, mentre PRINCE2® è maggiormente focalizzata sull’introduzione del Project Management in un’organizzazione.

Fortunatamente da qualche anno è disponibile un unico framework che copre tutti gli aspetti coperti da PMI® PMP® e da PRINCE2®; si tratta di Praxis Framework, il primo standard di Project Management gratuito e open source. Se volete imparare tutto, ma proprio tutto sul Project Management non dovete fare altro che studiare questo framework.

Cogliere contemporaneamente tutti gli obiettivi

Se volete contemporaneamente migliorare le vostre competenze e rinforzare il vostro curriculum non vi resta che certificarvi sia PMI® PMP® che PRINCE2®. Dopo tanti anni e migliaia di persone formate mi sento di suggerire questa sequenza formativa:

  1. PRINCE2® Foundation
  2. PMI® PMP®
  3. PRINCE2® Practitioner

Ci sono poi altri fattori da considerare. PMI® PMP® ha dei requisiti di esperienza, PRINCE2® no. PRINCE2® è suddivisa in due tranche, Foundation e Practitioner, PMI® PMP® è monolitica….

Un’ultima considerazione; nel settore IT, da cui provengono molte delle persone che si accostano alle certificazioni per Project Manager, i veri Project Manager sono pochissimi, e sono invece tantissimi i Team Manager; e per un Team Manager sarebbe molto più utile una metodologia di Agile Project Management piuttosto che una metodologia di PM tradizionale.

Potrebbe interessarti anche…