ITIL® è l’acronimo di Information Technology Infrastructure Library; la library è ad oggi costituita da sei volumi, i cinque volumi “classici”, uno per ogni fase del ciclo di vita dei servizi IT, e un sesto volume denominato “ITIL® Practitioner”. Possiamo considerare in qualche modo parte della biblioteca ITIL® anche il volume RESILIA™, destinato all’introduzione di prassi di Cyber Resilience nelle organizzazioni.

Lo schema di certificazione ITIL 4 e la transizione da ITIL v3

Lo schema di certificazione ITIL 4 e la transizione da ITIL v3

Il primo modulo di ITIL 4 a essere rilasciato sarà il livello Foundation, il cui lancio è attualmente previsto per il primo trimestre del 2019. I livelli successivi dovrebbero essere rilasciati nella seconda metà del 2019. Lo schema di certificazione è allineato con ITIL v3 ed è stato semplificato per fornire percorsi chiari per i professionisti per continuare il loro percorso ITIL.

ITIL Managing Professional

ITIL Managing Professional (ITIL MP) si rivolge ai professionisti ITIL che lavorano all’interno di team tecnologici e digitali in tutte le aziende. Lo stream Managing Professional (MP) fornisce conoscenze pratiche e tecniche su come gestire con successo progetti, team e flussi di lavoro ITIL.

ITIL Strategic Leader

ITIL Strategic Leader (ITIL SL) riconosce il valore di ITIL, non solo per le IT operations, ma per tutti i servizi abilitati alla gestione digitale. Diventare un ITIL Strategic Leader (ITIL SL) dimostra che l’individuo ha una chiara comprensione di come l’IT influenza e dirige la strategia aziendale.
Per ottenere la qualifica ITIL Managing Professional o ITIL Strategic Leader, il candidato deve completare tutti i moduli di ogni flusso, con ITIL Strategist come modulo universale per entrambi i flussi.

Come passare a ITIL 4

Ci sono percorsi raccomandati che consentono alle persone in possesso di certificazioni ITIL v3 di passare a ITIL 4, pur acquisendo le competenze e le conoscenze necessarie per comprendere i concetti fondamentali della guida aggiornata.

Ho la certificazione ITIL v3 Foundation

Se un candidato ha conseguito solo la certificazione ITIL v3 Foundation, l’approccio raccomandato è quello di superare l’esame ITIL 4 Foundation per poter passare al nuovo schema. C’è una grande quantità di nuovo materiale in ITIL 4 Foundation, per cui è necessario un nuovo esame unico per valutare la conoscenza da parte dei discenti della nuova guida ITIL 4 Foundation. La pubblicazione di ITIL 4 Foundation è prevista per il primo trimestre del 2019.

Ho una certificazione ITIL Intermediate

I candidati che hanno conseguito pochi crediti ITIL dopo l’esame Foundation hanno due opzioni raccomandate per la transizione a ITIL 4, a seconda di ciò che vogliono ottenere dal nuovo schema.

  • OPZIONE 1: Candidati che non desiderano conseguire la certificazione ITIL Managing Professional. Il percorso raccomandato per questi candidati è quello di conseguire la nuova certificazione ITIL 4 Foundation, seguita dalla certificazione relativa al modulo più pertinente per la propria area di pratica/interesse (Specialist, Strategist, Leader).
  • OPZIONE 2: Candidati che desiderano conseguire la certificazione ITIL Managing Professional. Il percorso raccomandato per questi candidati è proseguire il proprio percorso di certificazione ITIL v3 fino a conseguire 17 crediti. Una volta raggiunti i 17 crediti i candidati potranno sostenere l’esame ITIL Managing Professional Transition non appena questo sarà rilasciato ottenendo così la qualifica di ITIL Managing Professional. Una volta ottenuta la qualifica ITIL Managing Professional i candidati potranno ottenere la qualifica ITIL Strategic Leader superando il solo esame ITIL Leader Digital & Strategy. Una volta completati entrambi gli stream i candidati potranno accedere a ITIL Master.

Ho più di una certificazione ITIL Intermediate (almeno 8 crediti ITIL)

I candidati che hanno conseguito almeno 6 crediti ITIL dopo l’esame Foundation hanno interesse a proseguire il proprio percorso di certificazione ITIL v3 fino a conseguire 17 crediti. Una volta raggiunti i 17 crediti i candidati potranno sostenere l’esame ITIL Managing Professional Transition non appena questo sarà rilasciato ottenendo così la qualifica di ITIL Managing Professional. Una volta ottenuta la qualifica ITIL Managing Professional i candidati potranno ottenere la qualifica ITIL Strategic Leader superando il solo esame ITIL Leader Digital & Strategy. Una volta completati entrambi gli stream i candidati potranno accedere a ITIL Master.

Stiamo preparando i nostri nuovi corsi ITIL 4 Foundation, in aula e in e-learning.

ITIL® sarà aggiornato nel 2018

ITIL® sarà aggiornato nel 2018

Lo scorso primo novembre Peter Hepworth, CEO di AXELOS, ha annunciato alla conferenza USA di itSMF che nel 2018 ITIL® sarà aggiornato.

Questo è tutto ciò che sappiamo fino a questo momento:

    • Gli elementi core di ITIL® rimarranno inalterati, e continueranno ad evolvere grazie all’esperienza di migliaia di specialisti ed esperti di settore. ITIL® rimane la best practice di riferimento per il settore dell’IT Service Management.
    • L’aggiornamento conterrà delle linee guida pratiche su come adattare ITIL® insieme ad altre prassi, quali DevOps, Agile and Lean.
    • Le persone già in possesso di una certificazione ITIL® vedranno confermata la propria certificazione.
    • L’aggiornamento sarà un’iniziativa condotta dalla comunità degli utenti ITIL®. AXELOS incoraggia attivamente i practitioners a fornire idee ed approfondimenti in modo da partecipare attivamente all’aggiornamento di ITIL® utilizzando il Global Research Programme. Ad oggi il Programme ha più di 650 membri.

Le attività di aggiornamento avranno inizio nel primo trimestre 2018, con l’attivazione del programma trailblazeer. AXELOS sta cercando aziende di formazione e professionisti in grado di fornire spunti e approfondimenti su come l’aggiornamento di ITIL® possa essere di aiuto per la comunità degli utenti. I trailblazer inizieranno l’attività di beta test nella seconda metà del 2018. Potete essere sicuri che E-quality Italia sarà della partita!

Service Automation Framework in 3 minuti

Service Automation Framework in 3 minuti

Fondamenti di Service Automation

La Service Automation – l’erogazione di servizi supportata dalla tecnologia – riscontra un interesse sempre maggiore da parte delle aziende. Organizzazioni come Spotify, Netflix, Uber – che erogano servizi automatizzati al 100% – hanno dimostrato che è possibile crescere rapidamente e ottenere un vantaggio competitivo adottando la Service Automation.

The Service Automation Framework

Dal momento che si tratta di un concetto nuovo non è semplice trovare informazioni di natura pratica su come un’azienda possa applicare in pratica la Service Automation. Il Service Automation Framework® fornisce un approccio strutturato che le organizzazioni possono seguire per rendere digitale la propria offerta di servizi. Lo schema di certificazione corrispondente è stato sviluppato per gli individui e i team che vogliono dimostrare la propria capacità di applicare i passi del Service Automation Framework. Lo schema di certificazione fornisce anche un punto di partenza per le organizzazioni che vogliono rendere digitale la propria offerta di servizi.
Continua a leggere Service Automation Framework in 3 minuti

Ti spiego cos’è ITIL® in 400 parole

ITIL®, che cosa vuol dire

ITIL® è l’acronimo di Information Technology Infrastructure Library; la library è ad oggi costituita da sei volumi, i cinque volumi “classici”, uno per ogni fase del ciclo di vita dei servizi IT, e un sesto volume denominato “ITIL® Practitioner”. Possiamo considerare in qualche modo parte della biblioteca anche il volume RESILIA™, destinato all’introduzione di prassi di Cyber Resilience nelle organizzazioni. Di recente AXELOS ha comunicato che l’acronimo non è da considerare ufficiale, e quindi ITIL®… non vuol dire nulla.

Che cos’è

Si tratta dell’approccio all’IT Service Management più diffuso al mondo, basato sull’allineamento dei servizi IT con le necessità del business.

In sintesi

ITIL® è stato creato negli anni ’80 dalla Central Computer and Telecommunications Agency del governo inglese (la stessa agenzia che ha creato PRINCE2®) con l’obiettivo di garantire il miglior utilizzo possibile dei servizi e delle risorse IT. Anche se molti continuano a parlare di ITIL® v3 la versione attuale del framework si chiama ITIL® 2011 ed è stata pubblicata nel luglio del 2011. La proprietà intellettuale di ITIL® appartiene ad AXELOS.
Continua a leggere Ti spiego cos’è ITIL® in 400 parole

Il video del webinar ITIL® Practitioner

Il webinar dal titolo “ITIL® Practitioner unboxing” ha riscontrato un grande interesse! Pubblichiamo qui di seguito la registrazione integrale dell’incontro, per chi non ha potuto partecipare, e per chi vuole consultare nuovamente la presentazione.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=vLSr9AF17Uo]

Nel 2015 AXELOS ha pubblicato la guida ITIL® Practitioner, insieme al relativo esame di certificazione. La nuova guida si aggiunge alle guide e agli esami già esistenti.
Continua a leggere Il video del webinar ITIL® Practitioner

ITIL® Exam app per preparare l’esame Foundation

Official ITIL® Exam App

AXELOS ha annunciato il rilascio di una nuova versione della Official ITIL® Exam App. Oltre al nuovo look sono state introdotte alcune migliorie con l’intenzione di migliorare l’esperienza dello studente. La nuova versione è disponibile su App Store, Google Play e amazon appstore.

The Official ITIL® Exam App
The Official ITIL® Exam App

Questa app potrà aiutarvi per ultimare la vostra preparazione all’esame #ITIL Foundation dopo il vostro training accreditato, in aula o in e-learning.
Continua a leggere ITIL® Exam app per preparare l’esame Foundation

Il nuovo sistema di crediti ITIL®

Il sistema di crediti ITIL®

Con l’introduzione della nuova guida ITIL® Practitioner il sistema di crediti del più noto framework per l’IT Service Management è leggermente cambiato, per cui vale la pena fare nuovamente il punto della situazione.

Il sistema di crediti ITIL®
Il sistema di crediti ITIL®

Il curriculum ITIL® è ad oggi strutturato nei livelli Foundation, Practitioner, Service Lifecycle (5 corsi), Service Capability (4 corsi) e Managing Across the LifeCycle (MALC). Vediamo in dettaglio le caratteristiche dei diversi livelli.

Continua a leggere Il nuovo sistema di crediti ITIL®

Change curve

Change curve

Articolo originale di E-quality Italia.

La Change Curve è un modo molto utile per comprendere il processo di cambiamento nei singoli individui o nei gruppi di persone. La Change Curve deriva dal lavoro di Elisabeth Kübler-Ross, che ha osservato il comportamento delle persone che dovevano fronteggiare la propria morte o un lutto.

Untitled
Change curve (image © Patrick Mayfield)

La Change Curve è sovente citata nei testi che parlano di cambiamento organizzativo, tra cui citiamo ITIL® Service Transition, ITIL® Practitioner e Practical People Engagement, il testo alla base della certificazione APMG-International Stakeholder Engagement da cui è tratta la figura riportata sopra.

Ogni cambiamento richiede che siano abbandonati alcuni elementi del passato e siano abbracciati elementi di un futuro diverso; di conseguenza l’andamento emotivo evidenziato dalla Kübler-Ross ci aiuta a comprendere i comportamenti delle persone che devono fronteggiarlo, anche se alcuni autori hanno criticato l’estensione del modello al cambiamento organizzativo.

Analizziamo di seguito le fasi evidenziate dalla change curve.
Continua a leggere Change curve

Evoluzione del Membership Programme di AXELOS

Durante lo scorso mese di giugno AXELOS ha condotto una ricerca di mercato per comprendere in che modo rendere più accessibile il Membership Programme, e per individuare possibili miglioramenti alla gamma di prodotti e servizi già disponibile.

1410526845_thumb.jpeg
E-quality Italia è Certified Partner di AXELOS

I risultati della consultazione hanno reso evidente che la domanda di servizi dipende dallo stadio raggiunto nello sviluppo di carriera.

Continua a leggere Evoluzione del Membership Programme di AXELOS

SFIA, Skills Framework for the Information Age

Standardizzare i termini utilizzati per indicare le professioni, le funzioni, i ruoli e le responsabilità contribuisce a semplificare il Service Management e la gestione delle Human Resource. Molti Service Provider hanno scelto di utilizzare un quadro di riferimento condiviso al fine di:

  • definire le capacità e le competenze necessarie a sostenere le attività
  • valutare le capacità e competenze effettivamente possedute
  • pianificare le necessità future di capacità e competenze
  • allocare correttamente le risorse
  • progettare l’organizzazione in modo efficace ed efficiente

Lo Skills Framework for the Information Age (SFIA) è un esempio di un quadro di riferimento comune che può essere utilizzato per identificare le necessità di capacità e competenze necessarie per sviluppare i servizi IT in modo efficace ed efficiente.

schermata-12-2455919-alle-09-18-34

Si parla di Skills Framework for the Information Age nei nostri corsi ITIL®.

Registrandovi sul sito SFIA potrete scaricare gratuitamente il Reference Manual del framework SFIA, ed iniziare ad utilizzarlo nella vostra organizzazione.

The Skills Framework for the Information Age is owned by The SFIA Foundation: www.SFIA.org.uk.