Raccolta di articoli divulgativi o di approfondimento sulle best practices organizzative più diffuse.

Arriva un nuovo esame PMI® PMP®

16/12: arriva il nuovo esame PMI® PMP®

Il prossimo 15 dicembre sarà l’ultimo giorno utile per sostenere l’esame PMI® PMP® in accordo con il vecchio Examination Content Outline prima che entri in vigore il nuovo esame. Confesso che questa notizia mi aveva lasciato quasi indifferente… fin quando non ho scaricato i nuovi documenti e ne ho letto il contenuto.

Ti aiutiamo a ottenere le tue certificazioni di PM
Ti aiutiamo a essere sempre aggiornato sulle certificazioni di Project Management, e a fare la scelta giusta per la tua carriera.

PMI® aggiorna l’esame PMP® ogni volta che viene rilasciata una nuova edizione del PMBoK®, e in ogni caso ogni 3 – 5 anni, per mantenere la rilevanza dell’esame man mano che la figura del Project Manager evolve. In passato – o almeno negli ultimi 11 anni, cioè da quando ho la PMP® – questi cambiamenti periodici sono stati minimali. Stavolta no. Vediamo che cosa è successo.

I cambiamenti principali

Il vecchio esame è basato su cinque domini, corrispondenti alle cinque aree del ciclo di vita di Project Management descritte nel PMBoK; Initiating, Planning, Executing, Monitoring & Controlling, Closing, e su un certo numero di concetti trasversali.
Il nuovo esame è basato su tre soli nuovi domini:

  • People – dedicato alle competenze e alle attività associate all’efficace conduzione di un team di progetto.
  • Process – dedicato agli aspetti tecnici della gestione di un progetto
  • Business Environment – dedicato al legame tra progetti e strategia organizzativa.

Questo è più o meno quello che c’è scritto nella pagina Web del sito PMI® dedicata al nuovo esame. Le vere sorprese le troviamo quando scarichiamo il nuovo Examination Content Outline.

Le sorprese

Sorpresa numero 1; Agile. Circa la metà del nuovo esame PMP® riguarderà approcci predittivi di gestione del progetto e l’altra metà riguarderà approcci agili o ibridi. Gli approcci predittivi, agili e ibridi si troveranno in tutte e tre i domini, e non saranno isolati in un dominio specifico. E pensare che nella tanto propagandata norma italiana UNI 11648 di Agile non si parla nemmeno…

Sorpresa numero 2; i processi sono diminuiti, e di molto.  Analizzando il dominio 2 – processi troviamo 17 processi (da 49), con una vaga somiglianza ad alcuni dei processi precedenti.

Sorpresa numero 3; e il povero PMBoK?  Il PMBoK non sembra essere più così importante. Traduco dall’Examination Content Outline; “Infine, ci sono notevoli differenze tra questo PMP Examination Content Outline e la Guide to the Project Management Body of Knowledge (PMBOK® Guide) – Sixth Edition. Sebbene vi siano alcuni punti in comune, è importante notare che la task force di volontari coinvolti nello studio descritto in precedenza non era vincolata dalla PMBOK® Guide. I membri della taskforce sono stati incaricati di delineare le attività lavorative critiche di persone che conducono e dirigono progetti sulla base della loro esperienza e delle risorse pertinenti.”
Se ho capito bene il PMBoK non è stato giudicato pertinente per le persone che conducono e dirigono progetti…

Adesso non resta che aspettare, e vedere cosa succederà nei prossimi mesi. La mia sensazione (posso sbagliare) è che la diffusione degli schemi non proprietari di Project Management, quali Praxis Framework, PMsquare e la stessa ISO 21500, insieme all’esplosione di Agile, abbiano costretto il PMI® a far saltare il banco. Staremo a vedere…

Siamo leader nella formazione ITIL®

Siamo leader nella formazione ITIL®

E-quality Italia è stata verificata dall’organizzazione indipendente CourseConductor come leader nella formazione ITIL®, il più alto livello di riconoscimento previsto nei report Trusted Training Radar™.  Nello scorso autunno E-quality Italia era stata verificata leader nella formazione AgilePM®.

I leader sono società di formazione che hanno fatto ottenere dei risultati concreti ai loro Clienti; la ricerca è basata su 6.217 report verificati provenienti da aziende e professionisti. Potete scaricare il report completo ITIL® gratuitamente da questo link.

Per informazioni sui nostri corsi ITIL® potete fare click qui.

Leader for ITIL® Training
E-quality è il solo ente di formazione ITIL® italiano con la qualifica di Leader.

La formazione ITIL®

Lo schema di certificazione ITIL® è di proprietà di AXELOS Limited, una partnership del governo UK. Lo schema consente un approccio modulare al framework ITIL®, ed è costituito da numerose qualificazioni relative ad aspetti specifici della best practice, a diversi livelli di approfondimento e di dettaglio.

La struttura a strati della qualificazione garantisce ai candidati flessibilità nei confronti delle diverse discipline e aree di ITIL®, e consente di concentrare lo studio sulle aree di maggior interesse.

AXELOS ha rilasciato di recente una nuova versione di ITIL®, ITIL®4.

AXELOS suggerisce ai nuovi studenti di affrontare direttamente ITIL® 4 Foundation per aggiornare le proprie competenze. Le persone in possesso di qualificazioni intermedie ITIL® 2007 o 2011 dovrebbero completare il proprio percorso per ottenere le conoscenze di cui hanno bisogno.

La maggioranza dei report analizzati nel report TrustedTraining™ sono relativi a corsi ITIL® 2011.

Il report Trusted Training Radar™ per la formazione ITIL®

I report Trusted Training Radar™ rendono semplice per le aziende la selezione di corsi e fornitori di formazione in grado di ottenere un impatto reale e risultati positivi.

La ricerca effettuata da CourseConductor è basata su interviste con aziende che hanno acquistato corsi di formazione, recensioni verificate di studenti, statistiche di performance di istituti d’esame e metriche online dei social network.

CourseConductor applica un algoritmo esclusivo a questi dati e attribuisce un punteggio ai fornitori di formazione sulle dimensioni “Confidence to Deliver Outcomes” e “Learner Satisfaction“. Questi punteggi consentono di verificare in modo equo i fornitori di formazione come Leader, High Performers o Contenders.

Tutti i fornitori di formazione inclusi nel Trusted Training Radar™ soddisfano i criteri stabiliti da Course Conductor ed erogano servizi di formazione di alta qualità.

Leaders

  • I fornitori di formazione verificati come Leader nel Trusted Training Radar™ hanno ricevuto i punteggi più alti da diversi clienti, che hanno tutti confermato il costante raggiungimento dei loro obiettivi formativi e i più alti livelli di servizio.

High Performers

  • I fornitori di formazione verificati come High Performers sul Trusted Training Radar™ hanno ricevuto eccellenti referenze da clienti e studenti che hanno frequentato i loro corsi ITIL®.
  • Anche se la dimensione delle aziende clienti, o il feedback degli studenti, è inferiore a quello dei Leader, gli High Performers forniscono costantemente servizi di formazione di alta qualità.

Contenders

  • I fornitori di formazione verificati come Contenders sul Trusted Training Radar™ saranno gli High Performers e i leader di domani. I Contenders hanno ricevuto un eccellente feedback dai clienti o dagli studenti.
  • In molti casi per i Contender il corso ITIL® è un’offerta nuova o in via di sviluppo, e di conseguenza la disponibilità di feedback è limitata.

P.S. per ora i report Trusted Training Radar sono disponibili solo per AgilePM® e ITIL®, ma abbiamo valutazioni dello stesso livello anche su tutti gli altri nostri prodotti…

vILT – Virtual Instructor Led Training

vILT – Virtual Instructor Led Training

Se un’immagine vale più di mille parole, un video ne vale sicuramente milioni! Gli studi indicano che gli studenti ricordano il 50% del contenuto che sentono e vedono sotto forma di video rispetto al 10% di quello che leggono. L’enorme successo di vari programmi di formazione video indica che la maggior parte degli studenti preferisce il video al testo.

In vILT, una formazione è condotta utilizzando uno strumento online, che permette una comunicazione bidirezionale tra il trainer e il partecipante. Grazie agli strumenti che utilizziamo per condurre la sessione, è possibile condividere informazioni attraverso video, documenti e note scritte con gli studenti in tempo reale.

Ecco i 5 vantaggi principali della formazione aziendale in modalità vILT:

Leggi di più

Le date di rilascio dei nuovi moduli ITIL® 4

ITIL® 4, le date di rilascio

A seguito dello strepitoso successo ottenuto da ITIL® 4 Foundation (700 esami in tre mesi in Italia) AXELOS e Peoplecert hanno deciso di accelerare i tempi.

Schema di certificazione ITIL® 4

Di conseguenza Peoplecert e Axelos hanno anticipato il rilascio dei livelli superiori di ITIL® 4 e lo hanno suddiviso in tre fasi:

3 ottobre 2019: rilascio del modulo Managing Professional Transition e del relativo esame.

Axelos e Peoplecert hanno fissato per prima la data di lancio del modulo Managing Professional Transition a causa della forte richiesta del mercato.

Leggi di più

ITIL® 4 practices: tutte le novità

Sono passati poco più di tre mesi dal lancio dell’esame ITIL® 4 Foundation, e finalmente siamo in grado di darvi qualche informazione di più sui nuovi corsi che ci porteranno ad ottenere la nuova qualificazione ITIL® 4 Master. Abbiamo dedicato un intero webinar della durata di un’ora alla spiegazione dettagliata di tutto quello che abbiamo scoperto, ma… se non avete un’ora di tempo vi sintetizziamo il tutto in questo post.

Da ITIL® 2011 a ITIL® 4

Iniziamo con il riassunto delle puntate precedenti. Prima puntata; qualche mese fa vi abbiamo illustrato il nuovo schema di certificazione, e le modalità di transizione da ITIL® 2007 e ITIL® 2011 a ITIL® 4. Se vi siete persi questo post o se qualcosa ancora non vi è chiaro potete rileggere tutto qui. A proposito; AXELOS ha chiarito definitivamente che il nuovo ITIL® si chiama ITIL® 4 e non ITIL® v4, e i vecchi ITIL® si chiamano ITIL® 2007 e ITIL® 2011, e non ITIL® v3. Contenti loro…

Schema di certificazione ITIL® 4

Passiamo alla seconda puntata; in corrispondenza del rilascio di ITIL® 4 Foundation ve ne abbiamo illustrato i contenuti principali. Se vi siete persi il nostro webinar e ancora non avete sostenuto l’esame ITIL® 4 Foundation consultate questo post.

ITIL® 4 practices

Come dite? Non sapete cosa sono le ITIL® 4 practices? La definizione ufficiale del libro ITIL® 4 Foundation recita testualmente “A practice is a set of organizational resources designed for performing work or accomplishing an objective”. In sostanza le ITIL® 4 practices integrano i processi ITIL® 2011 con altre dimensioni dell’organizzazione; la tecnologia e le informazioni, l’organizzazione e le persone, i partner e i fornitori. In ITIL® 4 le prassi sono ben 34, contro i 26 processi di ITIL® 2011 e i 19 di ITIL® 2007; per l’elenco completo vi rimando al webinar su ITIL® 4 Foundation.

Passati tre mesi dal rilascio di ITIL® 4 sappiamo molte cose in più sugli esami ITIL® intermedi e sulle practice:

  • gli esami ITIL® Specialist e ITIL® Strategist forniranno indicazioni su specifiche aree del service management, e sull’applicazione di ITIL® a contesti organizzativi particolari
  • l’esame ITIL® Leader fornirà indicazioni su come guidare un’organizzazione nell’economia digitale
  • ciascun esame ITIL® 4 intermedio si baserà su un libro di studio, ma in più saranno disponibili 34 fascicoli, uno per ogni ITIL® practice.
  • le prime quattro practice sono già state pubblicate, e sono liberamente scaricabili dal portale del Global ITIL® Development program (iscrizione necessaria, fare click qui)
  • ogni fascicolo dedicato a una practice specifica contiene le sezioni General Information, Value streams and processes, Organizations and people, Information and technology e Partners and suppliers (una sezione per ogni dimensione dell’organizzazione più la sezione introduttiva). Vediamo di seguito i contenuti di ciascuna sezione,
  • General Information: contiene lo scopo e la descrizione della prassi, i concetti chiave ad essa relativi, i practice success factor (che hanno sostituito i vecchi Critical Success Factor) e i Key Performance Indicators
  • Value Streams and Processes: descrive i processi e le attività della practice, e il contributo della practice alle attività della Service Value Chain. Contiene inoltre i workflow in BPMN 2.0 dei processi della practice.
  • Organization and people: contiene le competenze necessarie per ricoprire i ruoli fondamentali della practice, e le soluzioni organizzative più comuni
  • Information and Technology: contiene le principali strutture dati usate dalla practice, e i tool più diffusi per automatizzarla
  • Partners and Suppliers: contiene le considerazioni più importanti legate al ricorso a fornitori e partner per le attività della practice.

Insomma… è tanta roba 🙂 !

Spero di avervi fatto venire voglia di dedicare un’ora al nostro webinar, e di andarvi subito ad iscrivere al Global ITIL® Development program per scaricare tutto il materiale disponibile.

 

Diventa facilitatore, semplifica il Change Management

La facilitazione è l’arte di pianificare e gestire un processo che permetterà a un gruppo di persone in un workshop di raggiungere un insieme di obiettivi. In questo webinar capiremo perché un buon change manager dovrebbe essere anche un buon facilitatore, e descriveremo i molti usi per la facilitazione di gruppo durante le attività di change management, come ad esempio:

  • Identificare i problemi, i rischi o gli stakeholder;
  • Comunicare, coinvolgere e ottenere feedback dalle parti interessate per costruire la consapevolezza del cambiamento;
  • Definire il cambiamento e sviluppare una visione;
  • Trovare soluzioni a problemi reali o potenziali;
  • Sviluppare una strategia; e
  • Pianificare la comunicazione e la formazione.

Il tuo ruolo di facilitatore e change manager è quello di assicurare che i tuoi partecipanti lascino il workshop con un senso di soddisfazione; sei pronto per questa sfida?

Praxis Framework: l’inizio della fine delle metodologie di PM?

Praxis Framework

Praxis Framework™ unisce in un solo framework una metodologia di Project, Programme e Portfolio Management, un Body of Knowledge, la descrizione degli skill e delle competenze necessarie e un maturity/capability model. È in italiano ed è gratis. C’è ancora bisogno delle altre 19 metodologie di PM?

Segui la registrazione del nostro webinar per una dimostrazione delle caratteristiche di questo framework completo e innovativo, e per avere delle idee su come utilizzarlo fin da subito in pratica. E se vuoi approfondire l’argomento leggi i nostri use case e informati sui nostri corsi Praxis accreditati.

Utilizzare Praxis … in pratica.

Esperienze d’uso di Praxis Framework™

Che cos’è Praxis?

Praxis è un framework di Project Management gratuito e open source, che evolve grazie al contributo della comunità dei Project Manager. Il Praxis Framework™ contiene e integra quattro diverse tipologie di guide best practice; un knowledge body, un metodo, il censimento delle competenze necessarie e un Capability Model. È il primo framework a integrare in una sola guida progetti, programmi e portfolio. In questo post vi illustreremo due esperienze d’uso del framework molto diverse tra loro, che dimostrano la flessibilità di Praxis.


Continua a leggere Utilizzare Praxis … in pratica.

AgileSHIFT™; il cambiamento è necessario..

AgileSHIFT™; il cambiamento è necessario, ma è anche difficile

La maggior parte delle organizzazioni ha compreso che il panorama economico sta cambiando e, che, per sopravvivere, deve accogliere con favore il cambiamento. Il fattore più influente e pervasivo che ha portato a questa trasformazione è stato la diffusione della tecnologia digitale. AgileSHIFT è la nuova guida AXELOS per l’Enterprise Agility.

Mind Mapping & The Brain, la coppia perfetta

Mind Mapping & The Brain, la coppia perfetta

Secondo Tony Buzan, l’inventore delle MindMaps®, siamo nell’era dell’intelligenza; la nostra priorità è ottimizzare l’utilizzo del nostro Knowledge Manager… la nostra mente. Secondo la nostra Giulia per ottimizzare l’uso della mente non c’è niente di meglio di una mappa mentale. In questo video vi spieghiamo il perché.